Banner

Linux: la Shell

La Shell, conosciuta anche come Terminale, Console o "riga di comando" altro non è che una finestra testuale in cui inserire i comandi per l'avvio delle applicazioni e le istruzioni per la gestione del sistema operativo.

Linux è nato per gestire la multi-utenza e le reti, pertanto c'è da distinguere fra la figura dell'Utente, che ha un accesso LIMITATO alle risorse del sistema, e l'Amministratore che è colui il quale può fare TUTTO.

L'AMMINISTRATORE, detto anche Utente Root o semplicemente Root, è la figura più importante del sistema, in quanto ha accesso ad ogni comando e ad ogni area del file-system, è colui che può fornire accessi e permessi agli utenti, aggiungere o eliminare account, manipolare QUALUNQUE file e installare/rimuovere qualunque cosa.

L'UTENTE, al contrario, è colui che può usare SOLO una piccola parte del sistema e ha accesso solo ad alcuni comandi il cui utilizzo gli è concesso dall'Amministratore.
Solitamente OGNI utente ha una sua zona riservata del file-system in cui inserire, conservare e gestire i suoi documenti. Solo lui e l'Amministratore hanno accesso totale a questa zona.

In una normale finestra di terminale generalmente il prompt ha il seguente significato:

ID_Utente@ Nome_Macchina: Directory Privilegi

è composto da 4 parti:

  1. ID_Utente: indica il nome utente, quello con cui avviene l'autenticazione per accedere al terminale, per esempio "rossi".
  2. Nome_Macchina: il nome del computer che stiamo usando, per esempio "linux"
  3. Directory: dopo i due punti è presente l'indirizzo assoluto della directory in cui ci troviamo, per esempio "/etc/apt".
  4. Privilegi: è rappresentato da un simbolo che può essere “$” o “#”.
    • Il simbolo dollaro "$" indica che l'utente ha i privilegi di un comune account di utilizzatore.
    • Il simbolo cancelletto "#" indica che l'utente è l'Amministratore.

Esempi:

rossi@linux: /home/rossi/Documenti$
gandalfrank@host:/bin$
root@linux:/etc/apt#

Esistono vari modi per avviare una Shell.

  1. Programma Terminale
  2. Programma Terminale Root
  3. I terminali TTY1, TTY2, TTY3, TTY4, TTY5, TTY6

Terminale

Il programma Terminale (Menù>Accessori>Terminale) avvia una normale finestra che dà accesso a tutti i comandi eseguibili in Linux. Di norma, tale applicazione si avvia con i privilegi dell'utente con il quale abbiamo eseguito l'accesso al sistema.
Resta comunque la possibilità di cambiarlo o di autenticarsi come Root. Per fare ciò esistono due comandi:

$ su [ID Utente]
Password:

"su" [Switch User] permette di cambiare utente autenticandosi con altre credenziali. È sufficiente inserire l'ID dell'altro utente seguito dalla password per usufruire dei privilegi riservati ad esso. Usare "su" senza ID consente di effettuare il login come Amministratore. L'aggiunta dell'opzione -s permette di scegliere la shell che desideriamo:

$ su -s sh
Password:

In questo caso passiamo il testimone all'Amministratore usando la Bourne Shell "sh".
Per tornare all'utente originario basta uscire:

# exit

L'altro comando per impartire istruzioni come Amministratore è "sudo" [Super User DO]:

rossi@linux:~$ sudo [comando]
[sudo] password for rossi:

sudo va usato in combinazione con il comando che richiede i privilegi di Root.
A differenza di su, in sudo è necessario inserire la propria password per godere per un tempo limitato, dei vantaggi offerti dall'essere Amministratore. Trascorso il tempo impostato si ritorna ad avere i privilegi limitati di utente normale.

Terminale Root

Il programma Terminale Root (Menù>Accessori>Terminale Root), ci proietta in una shell con tutti i vantaggi dell'utente Root. Ovviamente vi si accede inserendo la password di Amministratore.

Terminale TTY

I 6 terminali TTY1...TTY6 (TTY=sigla usata per indicare le telescriventi) si avviano usando la combinazione di tasti CTRL+Alt+F1....F6 e per usarle è obbligatorio autenticarsi fornendo ID utente e password. Per uscire da queste finestre va usata la combinazione di tasti CTRL+Alt+F7. È consentito aprirle quante ne vogliamo, anche tutte se necessario. Per passare dall'una all'altra è sufficiente premere la combinazione di pulsanti usata per avviarle.

Siti Ufficiali Editor Free Guide Online Utility
Microsoft Visual Studio MSDN InnoSetup
Apple XCode Documentazione .Net Cyber Installer
Oracle NetBeans Apple Developer NSIS
Debian Eclipse W3C Diagram Online
Distrowatch Bluefish W3C Validator Junior Icon Editor
Brackets W3Schools Edit Cursors Online
TextWrangler

Sito realizzato da Fiaschi Francesco - Aggiornamento Dicembre 2018

W3C - XHTML 1.1 Validated